art modern panic

Published on novembre 5th, 2013 | by Francesca Fini

0

MODERN PANIC IV

Torna a Londra uno dei suoi appuntamenti più controversi. A cura di James Elphick di Guerrilla Zoo, MODERN PANIC, giunto alla sua IV edizione, mette in mostra più di 70 artisti internazionali, surreali e provocatori, da Alejandro Jodorowsky a Erik Ravelo, da Paul Toupet a Manuel and Max della Molotov Art. Nella sezione Live Art sarà presente anche la performer italiana Francesca Fini.

“If it’s mind-blowing, provocative art you’re after, this is the

exhibition for you” – Evening Standard

‘Livening up modern art’ – Metro

‘Bizarrely brilliant’ – Design Week

 

ARTI VISIVE

Karina Akopyan | Celia Arias | Rachael Berry

Rhine Bernardino | Eleanor Brereton | Jodhi Brown-Needham

Jasmine Szu-Ting Chen | Lorraine Clarke | Laura Dron

Antonia Earls | Omer Gal | Miles Glyn

Anita Goldstein | Barry Hale | Mr Von Hugo

Pernilla Iggstrom | Orli Ivanov | Abby Jackson

Alejandro Jodorowsky | Iyvone Khoo | Levingos

Manuel and Max | Marilyn Manson | Dominic Negus

Buddy Nestor | Michela Nicchiotti | Nihil

Bobby Nixon | Annabel de Vetten Pettern | Hermes Pittakos

Jenny Pyrah | Diego Ramirez | Erik Ravelo

Jay Rechsteiner | Elizabeth Sandford Richardson | Bruce Rimell

Sara Le Roy | Rachel Sheppard | Lucy Sparrow

Sulaiman Majali | Paul Toupet | Zilvinas Vaitiekunas

VortMan | Lauren Jane Williams | Trystan William | Yuri Zupancic

 

LIVE ART PERFORMANCE

Dima Amabsout | Phil Bedwell | MisSa Blue

Eve Bonneau | Charlie Buckitt | Hellen Burrough

Tom Bresolin | Christoph Richart Carrozza | Jack Cole

Adam Daniels | Nina Davies | Francesca Fini

Santiago Genochio | Andrea Meneses Guerrero | Victoria Gugenheim

Henrik Heinonen | Victor Ivanov | Amy Kingsmill

Andie Macario | Tracey Meek | JuJu Mechanix

Harrie Skully | Apple Tart | Francois-Xavier Touzard

 

OPEN TO PUBLIC

SAT 9TH – SUNDAY 17TH NOVEMBER 2013

11AM -7PM

APIARY STUDIOS | 458 Hackney Road, London E2 9EG –

£3 Admission | Support The Arts

Facebook event

 

.

[art_7#101]

.






.


About the Author

Francesca Fini

si occupa di mixed media, video e performance. I suoi progetti affrontano quasi sempre tematiche legate alla femminilità o dalla forte componente sociale e politica “mettendo in scena un corpo amplificato dalla tecnologia che però mantiene intatta la sua natura animale e biologica” (Alessio Galbiati/Rapporto Confidenziale). Nelle sue performance e nei video lavora spesso con tecnologie lo-fi, dispositivi di interaction design fatti in casa, audio e video generati dal vivo, hackerando e manipolando oggetti di uso quotidiano: telecamere di sorveglianza, wiimote, webcam, elettrodi terapeutici, utilizzati per esplorare la realtà nelle sue manifestazioni più inquietanti e trovarne il risvolto ironico. “La tecnologia é una cosa interessante, ma invece di chiamarti sullo smartphone preferisco farti contorcere lo stomaco parlandoti con i bicchieri di plastica collegati con lo spago”. Nel dicembre 2012 è stata invitata a partecipare alla prima “Venice International Performance Art Week”, curata da VestAndPage, insieme ad artisti come Yoko Ono, Jan Fabre, Valie Export, Boris Nieslony ed Hermann Nitsch. Ha recentemente vinto la “Fonlad Performance Art Residency” per preparare una nuova performance a Coimbra, in Portogallo, con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura. Espone il suo lavoro in gallerie e musei di tutto il mondo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑