food dieta

Published on ottobre 13th, 2013 | by Luca Di Russo

1

Dieta e bufale

Ovvero tutti parlano delle cose che non conoscono

Sappiamo tutti quanto sia utile la rete, ma come tutti gli strumenti può essere un’arma a doppio taglio rispetto all’attendibilità delle notizie, facendoci spesso incappare in bufale di ogni natura. Soprattutto quando si parla di alimentazione e dieta.

Vi racconto l’ultima che ho letto un po’ ovunque relativa al tonno in scatola dei marchi più economici distribuiti in Italia. Gli articoli ci raccontano che questi alimenti conterrebbero pesce radioattivo proveniente dalle zone Fao 71 e Fao 61 antistanti le acque del Giappone, dove è stata riversata l’acqua contaminata dalla centrale nucleare di Fukushima gravemente danneggiata dallo tsunami del 2011 (leggi qui la bufala).

Come ho già raccontato su nutriblog.it e sulla mia pagina facebook, questa notizia è falsa perché sovrappone senza motivo informazioni diverse… voi leggetevela, ma intanto io vado oltre.

Questo è solo l’ultimo di tanti esempi di come spesso nel mondo della nutrizione vengano messe in giro notizie false o, peggio ancora, proposti schemi alimentari privi di fondamento o verifica scientifica. Come se l’argomento dieta fosse di dominio pubblico e quindi fossero tutti abilitati a parlarne con competenza. È evidente che si tratta di un argomento fruibile da tutti, molto pratico, che chiunque affronta più volte al giorno, ma questo non ci deve distogliere dall’idea che si parla di una materia seria, argomento costante di studi scientifici. Ebbene sì, esiste la scienza della nutrizione. Esistono migliaia di persone al mondo che impiegano il proprio tempo e le proprie risorse per studiare, analizzare, fare esperimenti scientifici sul cibo e sulla dieta. Proprio quell’argomento che ogni giorno viene costantemente sminuito, smembrato e deformato dalla televisione, dai giornali, da qualche sedicente inventore di un metodo rivoluzionario che “la comunità scientifica non vuole diffondere”.

dieta

Ecco, io nel mio piccolo, piccolo, piccolo, sono un operatore di questa comunità scientifica e vi dirò la verità, solo la verità, nient’altro che la verità. IL METODO RIVOLUZIONARIO non esiste. E se esistesse di certo non lo potrebbe scoprire una persona da sola, ma un’équipe, un dipartimento universitario, un gruppo di studio (i masoni, o carbonai…cit.). Quindi è opportuno fare due cose:

1) mettersi l’anima in pace che la bacchetta magica per dimagrire non esiste

2) diffidare SEMPRE dalle notizie eclatanti che leggiamo o sentiamo sul mondo della dieta e dell’alimentazione.

Ora non voglio apparire talebano, però credo serva un po’ di attenzione e di umiltà da parte di tutti (me compreso) per fare un passo indietro ed osservare con attenzione quello che ci succede intorno.

Vi ricordate quel film di Nanni Moretti in cui urlava “Parlo mai di astrofisica io? Parlo mai di neuropsichiatria? Parlo mai di epigrafia greca? Io non parlo di cardiologia, io non parlo di radiologia! IO NON PARLO DI COSE CHE NON CONOSCO!” Ecco, non avete idea di quante volte vorrei mostrare questo pezzo alle persone che parlano con sicurezza di dieta senza cognizione di causa. Volete un esempio? Leggete la lista degli strafalcioni più comuni che io e miei colleghi sentiamo tutti i giorni:

  1. L’ananas fa dimagrire perché brucia i grassi! (sarà fenomeno di autocombustione spontanea)

  2. La frutta dopo i pasti fa ingrassare! (certo perché quel bufalo che ti sei mangiato “durante” i pasti no..)

  3. Ingrasso solo con l’aria o l’acqua (avete mai visto un santone indiano obeso? E non mi fate l’esempio di Buddha sennò finiamo a litigare)

  4. Per dimagrire devo togliere pasta e pane e mangiare solo proteine (ti aspetto al varco. Fra un mese ti vedrò strisciante a grattare la mia porta con le unghie implorando per un tozzo di pane secco)

  5. Il petto di pollo fa crescere le tette (davvero? potrei fare felice tante amiche)

  6. Il gelato pulisce le budella (gastroenterologi di tutto il mondo unitevi!)

  7. Il gruppo sanguigno influenza quello che devi mangiare (è stato smentito da tutti, pure dai globuli rossi)

  8. Il caffé verde, spirulina ecc.. fanno dimagrire (falso, e comunque, per quanto costano questi integratori, l’unica cosa verde saranno le tasche)

  9. Faccio body building, allora devo mangiare tantissima carne (io mi farei dare un secondo consulto dai tuoi reni)

Il consiglio del mese quindi è molto semplice. Quando troviamo una notizia in rete o tramite passaparola o puranco ci venisse portata da una civetta di Harry Potter, cerchiamo di verificarne le fonti, facciamoci le nostre idee documentandoci, magari chiedendo ad un esperto serio. Aiuteremo così a trasmettere notizie più attendibili, con un fondamento solido e daremo anche un po’ di soddisfazione a quei poveri ricercatori che sudano sette camicie per scoprire i segreti di un’alimentazione corretta.

.

[food_4#84]

.






.


About the Author

Luca Di Russo

Sono un Biologo nutrizionista e life coach nutrizionale e svolgo la libera professione presso diversi studi a Roma. Mi occupo di alimentazione a 360 gradi insegnando ad essere il nutrizionista di sè stesso. Il cervello è plastico, il cambiamento è possibile quindi vedi di posare quel cornetto! Mi trovate anche su facebook alla pagina nutriblog e su www.nutriblog.it



One Response to Dieta e bufale

  1. Pingback: Dieta e bufale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑