style builc

Published on giugno 19th, 2015 | by improvearts

0

BULC ult

BULC / club inverso

club italiani in rassegna a Biella

Concept, Cittadellarte – Biella, via Serralunga 37

date evento 19/06, 31/07, 28/08, 04/09, 11/09, 18/09, 19/09/2015

progetto di VIAINDUSTRIAE

in collaborazione con Cittadellarte-Fondazione Pistoletto / Concept Biella

opening BULC 01 / venerdì 19 giugno 2015 ore 22.30

DJ

David Love Calò / resident Morphine ’94-’07

djset “morphine: cure for pain”

CLUB

MOHO club discontinuo / Rimini

club set / dj set + L I G H T P A R A D E live set

Apre venerdì 19 giugno ore 22,30, BULC programma di club italiani in rassegna al Concept / Cittadellarte di Biella.

BULC è una ricerca curata da Viaindustriae in collaborazione con Cittadellarte, Fondazione Pistoletto e Concept, che attinge da una indagine sui territori delle pratiche del clubbing e del dancing in Italia e che si concluderà con la pubblicazione di un libro.

Locali storici e contemporanei sono invitati a Biella come vere e proprie project room artistiche, creando una geografia culturale alternativa capace di descrivere fattivamente un termine di confine come club.

BULC attraverserà la programmazione estiva 2015 del Concept di Biella, ospitando eventi “inversi” con live-dj set, performance, installazioni suono-luce, mostre, club-room, allestimenti speciali che propongono una frequentazione diversa del dance floor in uno spettro di stili ampio tra il passato prossimo della scena club ’80-’90 e le eredità dei collettivi contemporanei.

BULC è interessato a quei club e ambienti temporanei che creano e coltivano un pubblico diversificato e interessato a frequentare una notte ibrida espansa alle arti media-performative. La ricerca  diventa così una sorta di mostra cinematica di spazi innovativi e propulsivi,  contro-luoghi e realtà che espongono la propria dimensione artistico-musicali, l’attitudine performativa e le differenti pratiche di gestione creativa.

La programmazione che si fissa in 7 date tra giugno e settembre 2015, propone 12 club italiani sia storici – rivisitati per il loro trascorso – sia contemporanei – eredi indipendenti legati ad una particolare scena. Lo showcase propone una dislocazione del concetto di club in contenitori ed azioni che espandono e destrutturano la serata-evento. Gli attraversamenti sono concepiti non solo nel dance floor, ma anche in ambienti contigui che nelle varie date si organizzeranno come project room secondo le specifiche del club e le seguenti tematiche: tunnel club, illecit club, social club, eco club, trans club, junk club, net club, dancing club, hyper club.

Il percorso di BULC dunque racconta le esperienze di gruppi, etichette e collettivi artistici, attivismi sociali, nuovi sound system, spazialità e forme di cultura contemporanea. Il club è infatti quel contenitore di transito ed esperimento in cui gli artisti sono invitati a creare e selezionare musica, organizzare uno spazio ludico performativo per una audience interattiva che ne vive la discontinuità tra intrattenimento e crisi.

Come primo evento, BULC ospita la scena della Riviera Adriatica. La line-up prevede il dj set   Morphine, Cure for Pain di Davide Love Calò, iniziatore e resident dal 1994 al 2007 del Morphine, storico club-room del Cocoricò di Riccione e il nuovo progetto mobile e mutante di Rimini Moho, club discontinuo, club effimero ed itinerante che coinvolge una community social geograficamente allargata.

Verranno inoltre inserite due installazioni che invertono l’uso dello spazio: una struttura simbolo del progetto che ospiterà catalogazioni sonore e archivi del club soundscape ed una stanza display orientativa della ricerca.

Sito www.bulc.it

info: info@viaindustriae.it / fondazionepistoletto@cittadellarte.it / concept.biella@gmail.com

programma

BULC 01

club inverso/

club italiani in rassegna a Biella

Venerdì 19 giugno 2015 h. 22.30

Concept – Biella, via Serralunga 37

David Love Calò / resident dj Morphine ’94-’07

djset “morphine: cure for pain”

MOHO club discontinuo / Rimini

club set / dj set + L I G H T P A R A D E live set

———————————

BULC CLUB ROOM 1

BULC structure

BULC display

setting design by viaindustriae

builc

Biografie

David Love Calò

David Love Calò muove i primi passi come dj nel corso degli anni ’80 a Controradio, emittente “alternativa” toscana proponendo hip hop, indie rock e musica elettronica. Dall’inizio degli anni ’90 allarga il suo raggio d’azione, mixando nei locali più importanti della zona: Yab, Tenax, Meccanò e Central Park per poi approdare come resident dal 1994, anno della sua creazione, alla consolle di un angolo esclusivo all’interno del prestigioso Cocoricò di Riccione. La zona denominata Morphine Cure For Pain serve a creare un angolo di decompressione nel delirio di un club famoso per i suoi eccessi. Senza dubbio si tratta del primo spazio chill out in Italia. Nel corso degli anni il Morphine diventa un luogo perfetto per la sperimentazione nei più vari ambiti ospitando artisti della più varia estrazione (Aphex Twin, Arto Lindsay, Chateau Flight, Dj Pathaan, Mixmaster Morris, Hector Zazou, Roger Eno, Roberto Cacciapaglia, Howie B., Susumu Yokota, A Guy Called Gerald, Blaine Reininger, Marion D’Amburgo, Romeo Castellucci). Dal 2005 crea insieme a Umberto Saba Dezzi i Loudtone con cui produce musica per Mantra Vibes, Kindisch/Get Physical, Italo Deviance, Pizzico, Phonica, Jolly Jams collaborando anche con Dennis Young (Liquid Liquid) e Dj Kaos (Dfa) .

MOHO Club Discontinuo

In geologia il termine “discontinuità” è utilizzato per una superficie in cui le onde sismiche cambiano velocità. Una di queste superfici esiste ad una profondità media di 8 chilometri sotto il bacino oceanico e ad una profondità media di circa 32 km sotto i continenti. A questa discontinuità, le onde sismiche accelerano. Questa superficie è nota come la discontinuità Mohorovicic o spesso semplicemente denominata “Moho”.

MOHO Club Discontinuo nasce a Rimini nel 2015, ma è un progetto covato nel tempo. Risultato della fusione di almeno 5 teste pensanti provenienti da altrettante realtà organizzative ma compresse insieme nel comune obiettivo di riportare alla superficie il riflesso di questa “accelerazione”: dare spazio e visibilità alla cultura e sottocultura elettroniche. La particolarità di MOHO sta nel fatto di riuscire a fare tutto questo partendo da un territorio generalista, quello della Riviera Adriatica e dei suoi locali e spazi storici. L’approccio al pubblico è di tipo intimista: MOHO Club Discontinuo è innanzitutto un’associazione culturale di persone (si contano già circa 630 iscritti a livello nazionale).
Un vero e proprio club esclusivo fatto in primis di persone, iscritte in maniera rigorosamente gratuita, che seguono e partecipano con assiduità agli eventi proposti.
Questo ha permesso al progetto MOHO di svilupparsi in maniera virale e coerente al tempo stesso, andando anzi ad aumentare la specificità e la componente emotiva presente negli eventi proposti, sempre descritta con allestimenti arditi ed elementi di arte performativa, in spazi contenitori sempre differenti.

Tra gli artisti che hanno preso parte ai primi eventi MOHO 0, MOHO I e MOHO II,
Adessso, Black Fanfare, Dewey Dell, Synaesthetic Duo, Stargate, Simbiosi, Mixed-Up, B/N Project, Eso, Omino, Morkebla, Kenzo, Lightparade.

Lightparade. – ITA. LP è un progetto A/V di SS [ita-1982]. LP utilizza supporti analogici e nastri magnetici per la creazione di stems manipolati poi digitalmente secondo un registro ambient/minimal techno, video generativi e textures multimediali. Resident per MOHO club discontinuo. www.lightparade.it

.

[style_29#323]

.






.


About the Author

improvearts

Redazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑