AMEN

AMEN logo_improvearts

AMEN è un nuovo concept d’intrattenimento, ideato e promosso da Improvearts.

Si sviluppa attraverso una serie di happening ed expo coordinati che riguardano diverse forme dell’arte contemporanea, legati tra loro da un tema portante: il MELTIN’POT nelle sue diverse declinazioni, siano esse razziali, artistiche, musicali o sociali; focalizzato sull’ESTETICA MUSICALE DI DERIVAZIONE BLACK, e più nello specifico sull’hardcore continuum inglese.

Trattasi di un’iniziativa in evoluzione che coinvolge i partecipanti tra concerti, installazioni, foto, quadri, videoarte, visuals, performance, live e dj set musicali, per promuovere un momento d’incontro e confronto socialmente interessante e divertente, e culturalmente stimolante: attraverso la conoscenza e l’interazione col nuovo, col “diverso” artistico e sociale.

Il contesto artistico-culturale e l’ambiente circostante influiscono sulla qualità della vita di un luogo e sul suo sviluppo, ovunque e qualunque esso sia, reale o virtuale. Per cui l’offerta di nuovi momenti di incontro e di aggregazione, di nuovi stimoli culturali è determinante per la crescita dell’individuo e quindi, appunto, di un luogo, così come la reinterpretazione degli spazi comuni è essenziale per la valorizzazione dello stesso.

AMEN* è il futuro intriso di passato ed il passato trasportato nel futuro, l’estetica futurista e vintage, anima e macchine, cuore e digitale. E’ mutazione, contaminazione e manipolazione; è il brulicante esplodere dei ritmi, la fluidità e la moltiplicazione poliritmica.

E’ la sensazione di essere trasportati da un’infinita stratificazione di suoni potendo scegliere quale seguire.

AMEN è l’incontro di sperimentazione e ricerca per il dancefloor, musica prodotta per abuso di tecnologia e passione, manipolata e totalmente elettronica. Il basso che si erge a protagonista diventando un linguaggio vero e proprio (dell’anima).

(Estratto e riadattato da un articolo di Luca Galli “20 Essentials [#5]” uscito su Blow Up. #187)

*L’AMEN BREAK è un assolo di batteria di 6 secondi (4 bar) eseguito nel 1969 da Gregory Cylvester “G.C.” Coleman nella canzone “Amen Brother”, interpretata dal gruppo funk and soul degli anni 60’, The Winstons. Il brano completo è un up-tempo strumentale della canzone “Amen” di Jester Hairston, che scrisse per il film Lilies of the Field (1963) di Sidney Poitier e che è stato successivamente reso popolare dai The Impressions nel 1964.

Ha guadagnato fama dal 1980 in poi, quando i 4 bar (6 secondi) campionati dall’assolo di batteria (e/o le loro imitazioni) sono diventati largamente usati come loop di campionamento di batteria nel breakbeat, hip hop, breakbeat hardcore, hardcore techno e breakcore, jungle, drum’n’bass (compreso oldschool jungle e ragga jungle) e nella musica hardcore digitale. L’Amen Break è stato “abusato” nell’ hip hop oldschool basata sui campionamenti, ed è diventato la base fondamentale della drum-and-bass e jungle music.

“UNA CLIP DI 6 SECONDI CHE HA INFLUENZATO INTERE SOTTOCULTURE.” Si tratta di uno dei loop più campionati della musica elettronica contemporanea e probabilmente il drum beat più campionato di tutti i tempi.

AMEN sound: Idm, Jungle, Footwork, Drum’n’Bass, Funk, Acid, Rave Hardcore, Soul, Breakcore, Bass, Jazz, Hip Hop, Chicago/Detroit Techno&House, Beats and Mash-up Electronica.

 

#AMEN #AMENite #Improvearts

.

PARTNER

LPM Live Performers Meeting

EVES

Made On

MEDIA

www.zero.eu

Fluffer magazine


.

 

PAST EDITION CONTENT:

AMEN 4th

AMEN 4th

LINE UP

Aleksi Perala a.k.a. Ovuca FIN ­ live

(Rephlex Records / AP Musik)

Lamanna & Fire at Work IT ­- live modular set première

(Love Blast / LSWHR) & (Stirpe999 Antilabel)

dawei IT ­- live

(EVES)

Equohm IT -­ djset

(SINCE)

INFO:

08.05.2015 ­- H.club -­ via dei Conciatori 7c, Roma

.

.

AMEN 3rd

Intelligent Sound Is Back In Town

AMEN 3rd

LINE UP

MUMDANCE (XL Recordings / Different CirclesTectonicRecordings)

ROME DEBUT

Dave Monolith / Photodementia (Rephlex RecordsWeMe Records)

ROME DEBUT

Pearl River Sound (Meda Fury / Indole Records)

and more…

INFO:

VENERDI 27 MARZO 2015

H. club – Via dei Conciatori, 7 ROMA

Facebook EVENT

.

.

AMEN 2nd

AMEN 2nd

Protagonista di questo evento è il corpo, in particolare l’erotismo del corpo, umano e artificiale che sia, e gli hardware che interagiscono con esso, come quelli proposti nelle tre live performance degli artisti che si sono esibiti e nelle fotografie analogiche di Giangiacomo Pepe, che il 22 Novembre ha tenuto anche un workshop fotografico di nudo erotico.

Artists:

Giangiacomo Pepe Personal Expo NUDE + Workshop

Økapi & More*Tv*V [mortivivi] Opera Riparata Tributo a Bruno Munari

Blavatsky (Visionary Mind Records) LIFE CYCLE preview

Mess Morize (Elastica Records) YIFEEP live set

Visual EICHVJ (Improvearts)

Il 22 Novembre Giangiacomo Pepe ha tenuto un workshop fotografico di nudo erotico, negli spazi di Seven, dalle ore 11.00 alle ore 18.00. Durante il workshop il fotografo ha illustrato la tecnica di ripresa delle sue fotografie, curando gli aspetti più profondi dello storytelling. Le riprese si sono sviluppate in un ambiente illuminato interamente da luce naturale con l’obiettivo di creare delle atmosfere intime e spontanee che facciano risaltare il naturale erotismo del corpo umano.

.

AMEN

AMEN

EXTRA:

Aphex Twin #SYRO vinyl listening

 

LINE UP:

Disprove (IT / Improvearts)

Lynch Kingsley (IT / Improvearts / Beat Machine)

Ultrademon (US / Coral Records Internazionale / Rephlex Records /Hyperboloid Records) EXCLUSIVE WEST EUROPEAN GIG

Digi G’alessio (IT / LuckyBeard Rec)

 

EXPO ART: OFICINA ARARA

INSTALLAZIONE: Made On

PERFORMANCE: Fabio Ciccalè + NIKKI (FLxER.net)

.

.

.

.

.






.


2 Responses to AMEN

  1. Pingback: LPM 2015 @ A M E N | Shockart.net

  2. Pingback: LPM 2015 @ A M E N | FHF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑